Download Freewww.bigtheme.net/joomla Joomla Templates Responsive

Consulenza, sostegno psicologico e psicoterapia

Svolgo colloqui di sostegno psicologico e psicoterapia, rivolti all’individuo, alla coppia e alla famiglia. L’approccio sistemico relazionale permette di trattare problematiche e disturbi di vario tipo, che si possono presentare nelle diverse fasi della vita.

Alcune problematiche di cui mi occupo:

Difficoltà relazionali 

Mancanza di autostima

Difficoltà a compiere scelte di vita

Condizioni di Stress

Ansia

Stati depressivi

Problemi di rapporto con la famiglia di origine

Conflittualità di coppia o familiare

Difficoltà legate all’attesa di un figlio e alla genitorialità

Il sonno dei neonati e dei bambini piccoli 

 

L’intervento viene strutturato in modo diverso, considerando la fase del ciclo di vita, e viene personalizzato, in base ai bisogni specifici della persona o famiglia richiedente. 

Infanzia

Quando un bambino manifesta un disagio, la mia modalità di lavoro prevede sempre il coinvolgimento attivo dei genitori nel percorso terapeutico. Ogni bambino dipende dal mondo adulto circostante, in particolare dalla propria famiglia, per cui l’apporto dei genitori è fondamentale in ogni intervento che intenda aiutare un bambino in difficoltà. In base alle esigenze della situazione specifica, svolgo colloqui con la famiglia, con la coppia genitoriale e con il bambino individualmente.

In molti casi si rende necessaria una consultazione con la scuola, che può fornire informazioni preziose per comprendere meglio la situazione che sta vivendo il bambino.

Da un punto di vista sistemico, i disturbi del bambino sono collegati a una serie di passaggi che portano il bambino da una condizione fusionale di dipendenza completa dalla madre a livelli progressivi di autonomia (individuazione) e che propongono dunque complessi problemi di adattamento a un nucleo familiare costretto a una continua ridefinizione dei contesti, dei ruoli e delle regole (Cancrini, La Rosa, 1991).

Adolescenza

Quando si tratta dell’età adolescenziale, l’intervento psicologico/psicoterapeutico si svolge con il ragazzo attraverso sedute individuali. Tali sedute in genere sono precedute, a seconda delle necessità, da uno o due incontri familiari.

L’adolescenza è stata spesso considerata una transizione del ciclo di vita segnata da molteplici trasformazioni biologiche e sociali, che sono però sempre meno riconducibili a traiettorie e ritmi invariati. Oggi, ancor più che in passato, tale età si configura come un periodo di sfide, di rischi e di grandi opportunità (Caprara, Fonzi, 2000).

Età adulta 

I colloqui di sostegno psicologico e di psicoterapia con l’adulto si svolgono in setting individuale. Sono possibili incontri di coppia o familiari, se la persona esprime il bisogno di coinvolgere, almeno inizialmente, altre persone (ad esempio i genitori o il partner) o se ci sono motivi particolari per cui la presenza di un familiare è strettamente necessaria. 

Non puoi insegnare qualcosa ad un uomo. Puoi solo insegnargli a scoprirla dentro di sé. Galileo Galilei